La sicurezza è senza dubbio una delle maggiori preoccupazioni di qualsiasi utente di Internet nel mondo. È normale, oggi computer e smartphone sono diventati così necessari che memorizziamo su di essi informazioni estremamente intime.

Per fortuna esiste un settore specializzato nella nostra sicurezza quando si utilizza qualsiasi dispositivo: la cybersecurity. Di conseguenza, c’è firewall, antivirus e altri programmi per proteggere i computer da attacchi di qualsiasi tipo.

In questo articolo parleremo delle strategie di base che i professionisti utilizzano per proteggere i loro computer, in modo che tu possa seguire le loro istruzioni e fare lo stesso sul tuo computer, sia su piccola che su larga scala.

Puoi anche leggere: Che cos’è un programma di informatica?

Cos’è la sicurezza informatica e a cosa serve?

Tipi di sicurezza informatica
Tipi di sicurezza informatica

La sicurezza informatica, o sicurezza delle informazioni informatica, è un’area che si concentra sulla protezione dei dati archiviati o passati attraverso una rete di computer. È principalmente responsabile di tre cose: riservatezza dei dati, crittografia dei dati e, soprattutto, protezione contro i rischi di corruzione.

La protezione dei dati in un ambiente informatico è una questione di vita o di morte, perché le informazioni che memorizziamo sul nostro computer possono essere viste solo con i nostri occhi e chiunque voglia farlo deve avere il nostro consenso.

Di solito questo viene fatto crittografando i dati, quindi chiunque cerchi di ottenerli deve prima decrittografarli. D’altra parte, è importante tenere i dati lontani da virus o altri fattori che possono corromperli, rendendoli illeggibili per qualsiasi programma per computer.

Questo è molto importante perché i dati danneggiati possono innescare una reazione a catena che influisce sul funzionamento del software, del sistema operativo e persino del computer nel suo insieme.

Tipi di sicurezza informatica: cosa sono e cosa garantisce ciascuno?

Esistono diversi tipi di sicurezza informatica, poiché si è diversificata per fornire supporto in tutto ciò che ha a che fare con il computer come attrezzatura informatica. Qui ti diciamo cosa sono e in cosa è specializzato ciascuno:

Sicurezza del software

Quando sono nati i computer, è nato anche il concetto di sicurezza del software. Si potrebbe dire che è la sicurezza di base di un computer perché si concentra sulla protezione dei programmi e dei file che lo compongono.

Negli anni si è evoluto al punto che ogni programma software dispone di un proprio sistema di protezione dei dati, grazie ad alcuni protocolli interni.

Sicurezza dell’hardware

Negli anni abbiamo imparato che non solo il software va protetto, ma anche l’hardware. Molte persone che sentono il termine pensano che rappresenti un allontanamento dall’idea di base della sicurezza informatica, ma in realtà non è più possibile connettersi.

Uno dei termini più importanti nel campo della sicurezza delle informazioni digitali è sicuramente il firewall. Sono progettati per controllare il flusso di dati attraverso l’hardware, in modo che l’hardware abbia meno lavoro da fare e abbia un maggiore controllo sui dati che elabora per migliorare la tua sicurezza.

Sicurezza online

Infine, c’è la sicurezza informatica, che ci protegge dai pericoli di Internet. Per questo stiamo iniziando a sviluppare strumenti come antivirus per proteggere i dati da file dannosi che possono danneggiarli e antispyware per tenere sotto controllo chi vuole spiarli.

Qui troverai l’essenza più pura della sicurezza informatica e la più grande conoscenza da quando è stato inventato il termine.

Quali sono le principali strategie utilizzate nella sicurezza digitale e i loro vantaggi?

Una parola che definisce perfettamente la sicurezza informatica è “strategia”. La realtà è che quest’area si basa su una serie di strategie che si rafforzano a vicenda per mantenere il computer o la rete completamente sicuri sotto tutti gli aspetti. Queste sono le strategie di sicurezza di base da considerare e non puoi mai ignorarle:

Backup delle informazioni

Uno dei metodi più diffusi nel mondo della sicurezza informatica è senza dubbio il backup dei dati. Pensaci. Se vuoi conservare le tue prove in tribunale, la prima cosa che devi fare è salvarle in un luogo sicuro. Questo è esattamente ciò che vuoi ottenere con questa strategia.

L’idea è semplicemente prendere i dati più importanti (tutti), farne una copia e conservarla in un luogo sicuro a cui si possa accedere in seguito per ottenere i dati necessari. Questa idea è semplice e abbastanza efficace, ma per essere efficiente deve avere le seguenti caratteristiche:

  • Automatico: Un sistema di backup dei dati deve poter essere eseguito di volta in volta in modo automatico e continuo. Le aziende più grandi hanno bisogno di farlo quotidianamente.
  • Crittografia: per mantenere le informazioni completamente sicure dopo il backup è importante che queste siano crittografate in modo che nessuna terza parte non autorizzata possa accedervi.
  • A distanza: È inoltre fondamentale archiviare i dati di backup in remoto in una posizione diversa dal computer principale. Attualmente, uno dei più utilizzati è il cloud storage.
  • Accesso alle vecchie versioni: infine, l’utente deve essere in grado di accedere alle versioni precedenti delle informazioni di backup. Ad esempio, se hai un documento in Excel, ne viene eseguito il backup, quindi il giorno successivo lo modifichi e il sistema ne esegue un’altra copia. L’idea è che puoi anche avere accesso alla versione del backup che è stata eseguita prima della modifica.

Queste sono solo alcune caratteristiche di base da considerare quando si sceglie un sistema di backup. Ovviamente ci sono programmi che offrono certi extra che li rendono ancora più sicuri.

Protezione da malware

Una minaccia costante nel mondo dell’informatica sono virus o file dannosi, che possono causare molti problemi sia nel database delle informazioni grezze (video, foto, audio) sia nei dati che compongono un programma o un file system.

In questo senso, gli elementi più importanti da tenere in considerazione sono:

  • Antivirus: Gli antivirus sono programmi sviluppati appositamente per rilevare file dannosi che tentano di entrare nel nostro computer, bloccandoli e inviandoli direttamente in un luogo sicuro dove non vengono diffusi (quarantena), per eliminarli successivamente. Sono molto complessi e sono costituiti da altri elementi di sicurezza come i firewall.
  • Controllo software: Un’altra cosa importante è avere un maggiore controllo sui programmi installati. Se sul nostro computer abbiamo solo gli strumenti di cui abbiamo bisogno e non uno che usiamo una volta ogni 2000 anni, saremo senza dubbio più protetti dalle minacce.

Protezione dalle spie

Antispyware è un programma specializzato che impedisce a terzi di accedere alle informazioni sul nostro computer tramite un virus, che è una minaccia costante, soprattutto quando utilizziamo Internet.

Per raggiungere questo obiettivo viene data priorità a:

Reti via cavo: Gli hacker della vecchia scuola si intrufolavano nei server e intercettavano le comunicazioni di rete con determinati dispositivi collegati a cavi di rete. Oggi questo metodo è utilizzato in misura minore, ma è ancora una minaccia. Pertanto, è importante proteggere le comunicazioni fisiche.
Reti wireless: In una nuova scuola, con l’avvento delle connessioni wireless, gli hacker utilizzano dispositivi per intercettare il segnale e ricevere i dati che lo attraversano, quindi è fondamentale che la sicurezza sia sempre in atto.

Pulizia dei dati

Questa strategia di sicurezza informatica si basa sulla teoria secondo cui esistono dati più sensibili di altri, il che a sua volta li rende più vulnerabili ad attacchi di ogni tipo. Ecco perché si tratta in questo senso di pulire il sistema da questi file che possono rappresentare un rischio per la sicurezza degli altri.

In questo senso, uno dei termini più correlati è la cosiddetta “cancellazione sicura”, che si basa sulla semplice eliminazione di dati irrilevanti che non rappresentano una grave perdita di informazioni per l’azienda o per il sistema in quanto tale.