Eppure il Tecnologia USB 3.0 È sul mercato da diversi anni, ma per una questione che ancora non capiamo, ci sono dispositivi con tecnologia aggiornata, che vengono messi in vendita con porte USB 2.0. Di fronte a un tale dilemma, vale la pena chiedersi:USB 3.0 può essere utilizzato nelle porte 2.0?

È qualcosa che prima o poi ti succederà. Poiché entrambe le tecnologie esistono sul mercato, potrebbe essere necessaria una connessione USB 3.0 nei dispositivi con porte USB 2.0. Qui spiegheremo brevemente cosa fare in quei casi.

USB 3.0 può essere utilizzato nelle porte 2.0
USB 3.0 può essere utilizzato nelle porte 2.0

È possibile utilizzare USB 3.0 su porte 2.0?

È possibile utilizzare USB 3.0 su porte 2.0? si, puoi. La compatibilità tra la vecchia e la nuova versione risponde a questa domanda. E non avrai bisogno di nulla di aggiuntivo per poterlo utilizzare. Quello che dovrebbe essere chiaro è che la velocità di interazione sarà quella dell’USB inferiore, che in questo caso è USB 2.0.

La sicurezza dei tuoi dispositivi non sarà compromessa, se disponi di un file pendrive con password, noterai solo la differenza nella velocità di trasferimento dei dati.

Prima del lancio di USB, ogni dispositivo periferico era collegato a un computer con la propria porta individuale. Poiché il numero di dispositivi periferici è aumentato nel corso degli anni, è stato cercato un nuovo mezzo standardizzato per il trasferimento dei dati tra l’host principale e una gamma di dispositivi.

Alla fine questo ha portato allo sviluppo di USB. Quando un dispositivo periferico è collegato tramite USB, il computer host rileverà il tipo di dispositivo e caricherà automaticamente un driver che consente al dispositivo di funzionare.

I dati vengono trasferiti tra i due dispositivi in ​​piccole quantità note come “pacchetti”. Con ogni pacchetto viene trasmesso un determinato numero di byte, l’unità di informazione digitale. La velocità di trasferimento è la principale differenza tra le porte USB 2.0 e 3.0.

Cos’è un USB?

Un bus seriale universale (USB), è un’interfaccia che consente la comunicazione tra i dispositivi e un controller host, come un sistema informatico. Collega dispositivi periferici come fotocamere digitali, mouse, tastiere, scanner, stampanti, dispositivi multimediali, unità flash e dischi rigidi esterni.

Ha un’ampia varietà di usi, incluso il supporto per l’alimentazione elettrica, motivo per cui USB ha sostituito un’ampia gamma di interfacce come la porta parallela e la porta seriale.

L’USB (Universal Serial Bus) è diventata l’interfaccia standard più famosa che le persone usano per collegare i dispositivi a un computer negli ultimi due decenni.

È la connessione standard oggi sul mercato e molti dispositivi hanno questo tipo di porta per il collegamento con altri dispositivi o come metodo di ricarica.

USB 1.0 è stata la prima tecnologia USB ad essere introdotta, seguita da USB 2.0 e nel 2010 è stata introdotta sul mercato USB 3.0 e da alcuni anni arrivano nuovi computer con porte USB 3.0.

USB 3.0 è fantastico. Non solo funziona 10 volte più velocemente di USB 2.0, ma aiuta anche a correggere vari problemi di prestazioni.

Pertanto, è il modo migliore per risparmiare tempo durante il trasferimento dei file. Sebbene USB 3.0 sia un po ‘costoso, è dotato di numerose funzionalità da non perdere.

Tipi di porte USB

Esistono diversi tipi di porte USB per il collegamento di periferiche al computer. Alcuni di loro sono:

  • USB 1.x: è uno standard di bus esterno in grado di trasferire dati con una velocità di 12 megabit al secondo e può supportare fino a 127 dispositivi periferici.
  • USB 2.0: noto anche come Hi-Speed ​​USB. È stato introdotto nel 2000. Si tratta di una versione aggiornata di USB 1.1, che fornisce funzionalità migliorate e maggiore velocità. È in grado di fornire la massima velocità di trasferimento di 480 Megabit al secondo. Tuttavia, è praticamente di circa 280 Mbps.
  • USB 3.0: conosciuto anche come SuperSpeed ​​USB ed è stato reso disponibile per la prima volta nel novembre 2009. È una versione notevolmente migliorata di USB 2.0. Supporta la velocità di trasferimento dati di 5 Gigabit al secondo, che è molto più veloce della velocità fornita da USB 2.0.
  • USB 3.1: conosciuto anche come SuperSpeed ​​+, ed è stato introdotto nel 2013. È quasi il doppio più veloce di USB 3.0 e può trasferire dati a velocità fino a 10 Gigabit al secondo.
  • USB 2.0 e USB 3.0 Sono quelli che vengono utilizzati principalmente nei sistemi informatici e nei laptop.

Differenze tra USB 2.0 e USB 3.0

Diamo un’occhiata alle cinque differenze tra questi due tipi di porte.

1. Commissione di trasferimento

USB 2.0 ha una velocità di trasferimento di 480 Megabit al secondo (Mbps). La sua controparte USB 3.0 Ha una velocità di trasferimento 10x che offre una velocità di trasferimento di 5 Gigabit al secondo (Gbps).

Più recentemente, USB 3.2 offre una velocità di trasferimento di 20 Gbps. Queste velocità di trasferimento consentono caricamenti di dati più rapidi.

2. Cambiamenti fisici

Per offrire un aumento della velocità di trasferimento, il connettore USB tipo A / B per USB 3.0 e versioni successive, richiede più pin rispetto a USB 2.0, aumentando da 4 a 10.

Per accogliere gli aggiornamenti fisici, USB 3.0 richiedeva il design di un nuovo connettore USB di tipo A / B. Inoltre, l’avvento del connettore USB di tipo C, che ha 24 pin, consente l’inserimento inverso.

3. Banda larga

USB 2.0 offre una comunicazione unidirezionale tra i dispositivi. Ciò significa che solo un indirizzo alla volta può gestire i trasferimenti di dati. Il USB 3.0, contengono due percorsi unidirezionali, consentendo loro di mantenere i trasferimenti in entrambe le direzioni contemporaneamente.

Mentre il connettore USB-C aggiunge altri due percorsi dati per un totale di quattro. Si tratta di innovazioni chiave per migliorare i tempi di caricamento del trasferimento dei dati e migliorare l’efficienza.

4. Potenza

Durante l’invio simultaneo di dati, USB 2.0 fornisce un massimo di 500 mA durante la ricarica dei dispositivi. USB 3.0 fornisce fino a 900 mA, il che riduce i tempi di ricarica di quasi la metà durante l’invio dei dati.

La classificazione dell’alimentazione USB si è evoluta e sono stati rilasciati nuovi standard per la fornitura di energia. A seconda del connettore e del tipo di cavo, da 5 A e 20 V possono essere forniti a un dispositivo che necessita di un carico.

5. Compatibilità

La compatibilità con le versioni precedenti è essenziale in questi tempi e le porte USB non fanno eccezione. Ciò significa che I dispositivi USB 2.0 sono retrocompatibili con USB 3.0, anche se solo a velocità USB 2.0.

Chiudere

Sebbene le differenze di funzionalità tra i due tipi di porte siano notevoli, non dovresti preoccuparti della compatibilità, poiché if Può usa USB 3.0 nelle porte 2.0 Nessun problema.

Vedrai solo la diminuzione della velocità, poiché continuerà con la stessa velocità dell’USB 2.0.

Leave a Reply